Il reparto di Fisiokinesiterapia del Centro Medico Arcidiacono di Roma si presenta accogliente, professionale e moderno,e nasce con l’obiettivo di offrire la risposta migliore alle esigenze dei suoi pazienti, grazie all’utilizzo di tecniche manuali e di apparecchiature innovative;

il nostro obiettivo? Ottenere in tempi rapidi risultati ottimali.

Garantiamo un piano riabilitativo personalizzato, garantito in prima istanza, dalla visita fisiatrica, ed in seconda istanza dalla valutazione accurata del fisioterapista. Il nostro scopo e quello di eliminare i sintomi, agendo direttamente sulle cause, il tutto con puntualità, professionalità e cura nei dettagli.

Il reparto di Fisiokinesiterapia è in stretta correlazione con numerose figure professionali sanitarie (fisiatra, ortopedico, ginecologo, geriatra, gnatologo),in modo da far sentire il paziente seguito nel suo percorso riabilitativo dall’inizio alla fine. Il nostro reparto si avvale di fisioterapisti con esperienza nel campo, avvalendosi di aggiornamenti costanti e completi, proponendo una vasta gamma di trattamenti con l’intento

  • educare il paziente a prendere coscienza del proprio corpo
  • gestire nella vita quotidiana i propri problemi

Vi assicuriamo risultati evidenti e duraturi nel trattamento delle più comuni e ricorrenti patologie ortopediche.
Il tutto sotto costante controllo di personale altamente specializzato, con l’obiettivo di creare un approccio multidisciplinare con il paziente, avendo in comune lo stesso obiettivo:

Il benessere e la salute

Il Centro Medico Arcidiacono si trova a Roma Sud, zona Casilina, in via di Prataporci 52. E’ facilmente raggiungibile con la Metro C fermata Bolognetta, oppure comodamente con la propria auto utilizzando il nostro ampio parcheggio interno.

Per prenotare una visita basta chiamare lo

062070889

oppure inviando una mail a

info@centromedicoarcidiacono.it

Prenota la tua seduta

In cosa possiamo aiutarti e in che modo

Mal di schiena, dolore alla spalla, dolore al collo, mal di testa, dolore al gomito e dolore al ginocchio, dovuti a trauma o a decorsi post operatori. Ma anche sciatalgie, lombalgie e cefalee possono essere curati con i nostri trattamenti fisioterapici.

Il nostro team è anche specializzato nella rieducazione del pavimento pelvico, molto utile ed importante in caso di prolasso uterino o vescicale, post menopausa, post chirurgico, incontinenza o urinaria senile e post-partum.
Nella prevenzione posturale in età pre-puberale, adolescenziale e post-adolescienziale, per correggere definitivamente determinati squilibri posturali, che in futuro potranno degenerare in alterazioni vere e proprie.

Fase 1: la valutazione

Dopo aver completato l’accettazione presso la nostra segreteria, viene preso immediatamente un appuntamento con il nostro fisiatra per una prima visita.

Poi segue una accurata valutazione presso i nostri fisioterapisti, al fine di pianificare un corretto percorso riabilitativo

La valutazione preliminare

Fase2: Il Controllo del dolore e dell’infiammazione e recupero dell’articolarità

Per ridurre i tempi di recupero è fondamentale stimolare la biologia tissutale delle zone infiammate. L’utilizzo e la scelta di uno dei mezzi fisici sarà determinata dall’esito della valutazione iniziale, dal sito anatomico dalla sintomatologia e dalle caratteristiche antropomorfe del paziente. Il nostro reparto di fisioterapia è accuratamente provvisto di tali mezzi fisici, per vincere la battaglia contro il dolore e l’infiammazione.
La fase valutativa iniziale servirà altresì per permettere al fisioterapista di capire al meglio i vostri sintomi e quindi optare per la scelta terapeutica più adeguata; come ridurre blocchi muscolari e/o delle articolazioni, risolvere ipomobilità vertebrali o disfunzioni neuro muscolari,riequilibrare alterazioni posturali.
Esistono tecniche di terapia manuale di nuova generazione che permettono una efficace soluzione delle comuni patologie.

Trattamenti

Breve descrizione dei trattamenti

Fase 3: Il Recupero della forza, della resistenza, della coordinazione e dell’equilibrio

La valutazione iniziale serve anche a quantificare le aspettative e le esigenze di ogni singolo individuo, mettendo così in risalto i limiti da superare nella vita di tutti i giorni o durante una performance sportiva ad alto livello. Il recupero di queste funzioni è parte integrante del nostro percorso terapeutico.

Fase 4: Il Mantenimento del benessere psico-fisico

Una volta risolta la patologia l’errore più comune di molti pazienti è di riprendere una igiene posturale di vita scorretta, con il rischio di ricadere, a lungo termine negli stessi problemi in precedenza risolti!
Per ovviare a questo inconveniente, mettiamo a disposizione del paziente un percorso di ginnastica posturale propedeutica, ad opera del nostro personal trainer,con lo scopo di mantenere una corretta armonia del corpo per un duraturo e salutare benessere psico-fisico

Le nostre apparecchiature

Questa innovativa terapia negli ultimi anni è sempre più richiesta, in campo riabilitativo, usata soprattutto per trattare in prima battuta infiammazioni e traumi, tendinopatie e patologie articolari e muscolari, e non meno importanti, diversi dolori acuti o cronici.
Il principio che si trova alla base di tale terapia, consiste nello sviluppo di calore endogeno;
quest’ultimo favorisce:

  • la vasodilatazione nella zona trattata, che comporta un maggiore afflusso di sangue
  • aumento della temperatura dall’interno.

Concretamente parlando, il corpo viene stimolato e conseguentemente “aiutato” ad AUTOGUARIRSI da solo;in quanto la Tecarterapia accelera i processi di rigenerazione naturali dell’organismo, ed in particolare la riparazione cellulare;è in grado di ridurre il dolore,velocizzando in tal modo il recupero dal trauma o della problematica che ha colpito il corpo.
Vi state chiedendo se la Tecartepia sia davvero così efficace? SI lo è!
Il trattamento con Tecarterapia può essere svolto solo da personale qualificato a seguito di attenta valutazione e successivamente l’individuazione di un piano terapeutico.

L’utilizzo di tale metodica trova particolare indicazione in caso di tendinite, distorsione, contusione, artrosi, tallonite, infiammazione o flogosi, edema, ematoma, ulcere e piaghe.
Il fine ultimo della Laser-Terapia non è quello di fornire calore bensì quello di:

  • ridurre il dolore (ipoalgico)
  • ripristinare l’equilibrio fisiologico cellulare perso a seguito di traumi o lesioni ai tessuti.

La laser terapia è un trattamento che consiste in un raggio elettromagnetico che si punta su una zona del corpo per fini terapeutici; consiste in un’amplificazione della luce attraverso l’emissione stimolata di fotoni.

La magnetoterapia è una terapia che si fonda sull’idea che l’esposizione del corpo umano a campi magnetici abbia effetti terapeutici.

Tra le condizioni mediche rientrano:

  • le fratture ossee e osteoporosi: accelera la formazione e il consolidamento del cosiddetto callo osseo
  • i dolori articolari, i dolori muscolari
  • l’artrosi, l’artrite reumatoide
  • le lesioni della cartilagine articolare e la fibromialgia

Per la magnetoterapia, o meglio per i campi magnetici che servono alla magnetoterapia, sono necessari dei magneti con poli opposti; posizionati in maniera corretta creano questo campo elettromagnetico,che va ad agire in profondità.

L’ultrasuonoterapia è indicata per tutte le patologie dell’apparato locomotore in cui si desidera un effetto antalgico, ovvero una riduzione del dolore.
E’ in grado di lenire il dolore acuto nelle sciatalgie e nevriti in genere; gli ultrasuoni si rivelano particolarmente efficaci, specialmente in fase acuta, per il trattamento di capsuliti, tendiniti, borsiti, artrosi, ematomi organizzati, infiammazioni articolari, flogosi e calcificazioni periarticolari, in quanto la terapia con ultrasuoni è in grado di disgregare le calcificazioni e di favorire il riassorbimento delle deposizioni di sali di calcio.
L’approccio si rivela decisamente dolce, e naturalmente pone al primo posto il rispetto dell’intera struttura anatomica.
Se prendiamo ad esempio il colpo di frusta, per esempio, l’ultrasuono interviene sulla zona soggetta a uno spostamento inatteso e brusco, e risolve il problema in maniera indolore.

L’elettroterapia consiste in correnti elettriche che vengono fatte passare attraverso la parte del corpo interessata e sfrutta gli effetti biologici ottenuti dall’energia elettrica a scopo terapeutico.
Si può utilizzare:

  • corrente continua potendo in tal caso associare le proprietà di determinati farmaci che possono essere veicolati, attraverso la corrente stessa, nella zona da trattare (ionoforesi)
  • corrente variabile (correnti eccitomotorie), sia con effetto antalgico (correnti diadinamiche e TENS) che con effetto termico. al fine di stimolare il muscolo denervato

L’elettrostimolazione eccitomotoria è utilizzabile sia nei casi di infortunio vero e proprio (laddove una temporanea immobilizzazione di un’articolazione porterà ad un deficit muscolare).

Il nostro staff

Dott. Michele Falino

Dott. Michele Falino

Responsabile Settore Fisioterapia
Claudia Di Lelio

Claudia Di Lelio

Fisioterapista
Salvatore De Bellis

Salvatore De Bellis

Fisioterapista