Condividi su:

Nei periodi in cui si ha molto tempo libero, trascorrere molte ore in compagnia dello smartphone è comportamento comune. Sono tanti gli studi che avvertono sui rischi che si corrono passando molte ore su questo tipo di dispositivo mobile.

Su questo argomento ci siamo soffermati anche noi, sottolineando per mezzo della nostra fisioterapista Di Lelio, i problemi posturali a cui possono andare incontro i più piccoli, proprio a causa dello smartphone e di altri dispositivi portatili.

Leggi anche: Mamme, siete sicure che i vostri figli non abbiano problemi posturali?

In questo articolo vogliamo mettere in luce il legame che intercorre tra l’eccessivo utilizzo dell smartphone e la sindrome del tunnel carpale, basandoci su studi effettuati dal Politecnico di Hong Kong, che pone a 5 ore giornaliere il limite massimo tollerabile al fine di prevenire la comparsa del tunnel carpale.

Tunnel Carpale

Cos’è il Tunnel Carpale?

Il tunnel carpale è la struttura osteo-legamentosa situata all’interno del polso contingente al palmo della mano. È costituito da un tunnel al cui interno passano nove tendini ed un nervo sensitivo, detto mediano, che parte dall’ascella e percorre tutto il braccio giungendo al polso ed alle dita della mano, mignolo escluso, Il termine carpale deriva dalla presenza posteriore delle ossa della mano, dette appunto carpali.

La sindrome da tunnel carpale

Il tunnel carpale è una sindrome dovuta generalmente a diversi fattori, che vanno ad incidere sulla corretta funzionalità di polso, mani e dita. Questa sindrome è dovuta dalla compressione nervosa che ha nell’intorpidimento e nel formicolio delle dita pollice, indice e medio le sue manifestazioni iniziali. I maggiori fattori di rischio sono dovuti a gravidanza e menopausa, quindi l’essere donna: rassicuriamo le donne però che in caso di gravidanza, in genere, questa sindrome tende a scompartire dopo poche settimane dal parto; in presenza di polso stretto; diabete, problemi tiroidei, artriti, precedenti fratture del polso o familiarità.

Le cause maggiori sono dovute allo stress della zona a causa di movimenti continui di mani e polso, proprio come accade quando si trascorrono molte ore al computer, digitando in continuazione tasti: il consiglio è quello di concedersi delle pause o fare degli esercizi di stretching subito dopo le ore di ufficio.

Altra situazione che può causare la sindrome da tunnel carpale è quella del sonno, in particolar modo quando si ha l’abitudine a dormire con le mani sotto il cuscino o con i polsi piegati.

Smartphone e sindrome da tunnel carpale

Abbiamo cominciato questo articolo mettendo in guardia sull’uso eccessivo dello smartphone in relazione al benessere del tunnel carpale.

Uno studio condotto dal Politecnico di Hong Kong, esaminando 48 studenti tra i 18 e i 25, utilizzatori costanti di smartphone, ha dimostrato che i classici campanelli di allarme quali indolenzimento e formicolio non erano presenti, ma sono state comunque riscontrate problematiche nella zona del polso e delle mani, portando quindi i ricercatori ad intraprendere esami fisici ed ecografie agli arti superiori. I risultati hanno evidenziato un appiattimento e allargamento del nervo mediano, dovuto appunto dall’abuso di smartphone e apparecchi elettronici portatili.

In conclusione

La sindrome da tunnel carpale se non affrontata tempestivamente può portare a delle complicanze gravi che possono interferire sul normale svolgimento delle normali faccende quotidiane. Tale sindrome può essere curata mediante aiuto fisioterapico o chirurgico.

Condividi su:
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2018 © Copyright Centro Medico Arcidiacono / P.IVA 09714261006 - Policy Privacy

Per Info        06.2070889

Contattaci
Fatti richiamare
Mandaci una mail
Chiamaci