osteoporosi osteopenia
Condividi su:

Superare la soglia dei 65 anni significa andare incontro alle malattie sistemiche dello scheletro: si tratta di un indebolimento della struttura osteoarticolare che porta ad osteoporosi ed osteopenia, condizioni tipiche dell’età avanzata particolarmente allarmanti tra la popolazione.

Donne ed uomini vengono colpiti da tali malattie a partire dai 65-70 anni in su e devono fare i conti con un forte indebolimento delle ossa (è il caso dell’osteoporosi) oppure con una riduzione della densità minerale ossea e il conseguente maggior rischio di fratture scheletriche.

Malattie sistemiche dello scheletro, quali sono?

Il campanello d’allarme, secondo gli esperti, impone rigidi controlli che scattano ogni due anni soprattutto per quegli individui con pregresse storie di fratture. Il miglior metodo per tenere sotto controllo l’avanzare di queste malattie sistemiche dello scheletro è la diagnostica per immagini ai raggi X che valuta la densitometria ossea: in altre parole, l’esecuzione della MOC. Grazie a questo esame, infatti, possono essere individuati i principi di osteopenia e l’avanzamento dell’osteoporosi. Ma di cosa si tratta di preciso?

Osteopenia, che cos’è?

Osteopenia, ovvero il primo passo che conduce l’individuo verso l’osteoporosi. Si tratta di una condizione più lieve rispetto a quest’ultima, ma che se non curata può trasformarsi presto in un indebolimento della struttura ossea del corpo. Col passare del tempo le ossa diventano sempre più deboli rispetto alla norma, ma non così tanto da potersi spezzare, come accade invece con l’osteoporosi. Una condizione che non va assolutamente sottovalutata. Questa malattia sistemica, infatti, fa la sua comparsa dai 50 anni in poi e va curata attraverso la somministrazione giornaliera di calcio. Questa condizione accomuna entrambi i sessi: mentre in campioni modesti di uomini con bassi livelli di testosterone inizia a verificarsi un depauperamento della densità minerale ossea, il fenomeno è particolarmente comune tra le donne, i cui cambiamenti ormonali dettati dalla menopausa possono aumentare la probabilità di osteopenia.

Osteoporosi, ossa fragili come spugne

L’osteoporosi invece è sinonimo di fragilità delle struttura ossea, al punto tale che sono frequenti casi di fratture intese sia come collasso che come fessurazione delle ossa. È la fase successiva all’osteopenia: l’osso diventa poroso come una spugna e si rompe più facilmente. Quelli maggiormente a rischio sono localizzati nei fianchi, all’altezza del polso, oppure possono essere soggette a fratture le costole e le altre ossa della colonna vertebrale. Tra i sintomi più comuni figurano i dolori osteoarticolari quali ad esempio il mal di schiena cronico e la conseguenziale incurvatura della colonna vertebrale.

LEGGI ANCHE: MOC contro i rischi cardiovascolari e l’obesità infantile

Da questi primi sintomi gli esperti consigliano la misurazione della quantità di calcio presente nelle ossa. La Mineralometria Ossea Computerizzata (questo il significato dell’acronimo MOC) è l’esame che valuta lo stato di salute delle ossa dell’individuo.

In sostanza, serve a determinare se la mineralizzazione si è ridotta e se è già comparsa l’osteoporosi.

Sfrutta i raggi X per misurare i grammi di calcio e di altri minerali ossei accumulati nel segmento di un osso e individuare l’avanzamento dell’effetto spugnoso all’interno delle ossa.  Vengono scannerizzate dalla MOC la colonna vertebrale, l’anca e l’avambraccio.

Gli esperti consigliano l’esecuzione della MOC ogni due anni per stabilire se la densità ossea è normale, ridotta (osteopenia) o se c’è osteoporosi. È l’unico esame che può diagnosticare l’osteoporosi. Minore è la densità ossea, maggiore il rischio di frattura di un osso.

MOC, l’offerta del Centro Medico Arcidiacono

Il Centro Medico Arcidiacono offre la possibilità di sottoporsi all’esame della MOC a partire da 50 euro. Prenota subito la tua visita con i nostri specialisti e valuta la densità minerale delle tue ossa.

Prenota subito la tua visita

Condividi su:
Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2018 © Copyright Centro Medico Arcidiacono / P.IVA 09714261006 - Policy Privacy

Per Info        06.2070889

Contattaci
Fatti richiamare
Mandaci una mail
Chiamaci